Menu

Sul FUN accordi calpestati. La CISL Scuola: intervenga la Ministra

Tanto tuonò che piovve! Questo è in sintesi il risultato dell’incontro svoltosi oggi, 30 giugno, con il Direttore Generale per le risorse umane e finanziarie, dott. Jacopo Greco, sul FUN 18/19. Quello che avevamo paventato si è tradotto in realtà. L’Amministrazione ha comunicato che quanto sottoscritto dal Ministro Fioramonti e poi assunto dalla Ministra Azzolina, non avrà seguito. Non saranno resi disponibili i dieci milioni di euro promessi per il Fun 2018/2019. Un impegno sottoscritto in modo formale che dunque non viene mantenuto. E appaiono davvero singolari le motivazioni che il Mef ha proposto per impedire l’utilizzazione di fondi che erano già nel bilancio del Ministero, considerando che l’identica operazione era stata realizzate nel FUN 2016/17.
Al Mef non basta che lo stipendio dei dirigenti sia stato diminuito nel 17/18, considerando l’azzeramento della retribuzione di risultato, ora vuole anche che sia intaccata la retribuzione di posizione parte variabile con relativa restituzione di quote sulla retribuzione mensile già percepita, oltretutto incidendo sul calcolo della pensione.
Nel 2019/2020 poi la situazione sarà anche peggiore, visto che mancano all’appello almeno 15 milioni di euro. Una larga parte dei dirigenti neo assunti neppure percepisce la retribuzione di parte variabile che invece dovrebbe essere corrisposta vista l’ultrattività dei contratti e considerato che il recupero delle somme è comunque previsto dal Dlgs 165/2001 a valere sui contratti successivi.
Tutto questo accanimento mentre si chiede ai dirigenti di farsi carico di un gran numero di responsabilità per l’apertura del prossimo anno scolastico, di fatto scaricando su di loro ogni decisione e senza intervenire sulle responsabilità penali e civili che da anni gravano impropriamente su di loro, perché i vari Governi si sono dimenticati che il Dlgs 81/2008 prevedeva un decreto interministeriale che non è mai stato emanato.
La Cisl Scuola ha chiesto che il dott. Greco si faccia portatore delle istanze di rifinanziamento del FUN e che il ministero intervenga sugli Uffici scolastici regionali, affinché venga regolarmente erogata la retribuzione ai dirigenti scolastici neo assunti. La Cisl Scuola chiede per questo un incontro con la Ministra Azzolina affinché siano esaminate le diverse possibilità di soluzione per la retribuzione dei dirigenti scolastici che già è la più bassa tra tutti i dirigenti della pubblica amministrazione.

 

 

Ultime Notizie

Nota su PAI e PIA

27-08-2020

Proroghe ATA

09-06-2020

Tesseramento 2020

18-05-2020

Info for bonus Review William Hill here.