Menu

Disegnare insieme il cambiamento con un nuovo Patto sociale. Luigi Sbarra alla manifestazione del 1° maggio

Non c’è luogo più significativo, quest’anno, per celebrare il 1° maggio. Assisi. Un luogo di pace e di riconciliazione. Pace e riconciliazione che sono la precondizione di ogni cosa. E che oggi servono più che mai. Nel mondo: dove sono in atto oltre 60 conflitti. E dopo tanto tempo anche in Europa. Dove la parola “guerra” torna a riempire le nostre vite con la sua tremenda realtà. Migliaia di vittime innocenti, stragi di civili inermi, l’esodo forzato di milioni di profughi. Vite distrutte in poche ore. Vite di lavoratori, pensionati. Famiglie intere. Giovani, donne, bambini.
Tutto questo ha un solo responsabile, un solo colpevole. Tutto questo ha avuto inizio il 24 febbraio con la sanguinaria invasione dell’Ucraina, uno Stato sovrano e libero, decisa da un autocrate, Vladimir Putin e dal suo brutale disegno imperialista. Dal primo giorno è stato chiaro il suo intento liberticida rivolto non solo a Kiev, ma all’Europa e ai suoi valori. Dal primo istante è stato chiaro chi fosse l’aggressore e chi l’aggredito. Non dobbiamo dimenticarlo mai.

 

Ultime Notizie

FAQ G.P.S. 2022

23-05-2022

VII ciclo TFA

21-12-2021

Info for bonus Review William Hill here.